Prima pagina

La casa più solitaria al mondo ha un suo segreto

La casa solitaria sull'isola islandese di Elliðaey ha generato numerose teorie e speculazioni, tra cui un rifugio per miliardari in caso di apocalisse o la dimora di un fanatico religioso.

Tuttavia, queste storie sono state smentite. La vera storia dietro l'isolata dimora risale agli anni '50, quando fu costruita dalla Elliðaey Hunting Association come rifugio per cacciatori di pulcinelle di mare. L'isola di Elliðaey, disabitata da circa 90 anni, è un habitat ideale per la nidificazione di questi uccelli in via di estinzione.

Ambientalisti visitano l'isola e utilizzano la casetta per monitorare e proteggere le pulcinelle di mare durante il loro periodo riproduttivo estivo.

photo screenshot video youtube
Siamo in Islanda
Una pittoresca casa solitaria (senza luce e senza gas) su un'isola remota può sembrare uscita da una fiaba. Ma è una vera dimora sull'isolata isola islandese di Elliðaey.
photo screenshot video youtube
Voci e speculazioni
Nel 2020, circolava online una voce secondo cui la proprietà abbandonata era stata costruita da un miliardario che intendeva trasferirsi lì in caso di un'apocalisse di zombi o di una guerra nucleare.
photo screenshot video youtube
Il fascino della casa durante la pandemia
La casa è poi diventata un argomento di discussione durante il picco della pandemia di Covid-19. Molti dicevano che era un paradiso per gli introversi e per le persone che preferivano vivere da sole.
photo screenshot video youtube
Altre teorie popolari
I rumors suggerivano poi che un fanatico religioso vivesse sull'isola solitaria dopo essere stato tagliato fuori dalla società. Un'altra teoria popolare collegava quindi la casa e l'isola alla cantautrice islandese Björk.
photo screenshot video youtube
Una loggia per cacciatori
Secondo i rapporti "ufficiali", la casa è invece una loggia allestita da un club per cacciatori di pulcinelle di mare. La casa è stata costruita negli anni '50 come residenza di caccia dalla Elliðaey Hunting Association.
photo screenshot video youtube
L'isola di Elliðaey e la sua verità
L'isola di Elliðaey, disabitata da circa 90 anni, è un habitat ideale per la nidificazione di questi uccelli in via di estinzione. E' grande 110 acri (circa 44,51 ettari) e ospita una grande popolazione di uccelli nordici noti come pulcinelle di mare così come altre specie di uccelli.
Getty Images
La pulcinella di mare
Questo uccello può raggiungere una lunghezza di più o meno 30 centimetri e massimo i 600 grammi di peso. Grazie alla forma delle sue zampe riesce a scavare dei nidi proprio nel terreno. Vivono di solito sulle scogliere e possiamo trovarle, anche nel Nord Europa.
Getty Images
La conservazione delle pulcinelle di mare
Ad oggi molti ambientalisti si recano spesso sull'isola, usufruendo della piccola casetta, e si occupano della struttura cercando di salvaguardare la pulcinella di mare, ormai, purtroppo in via di estinzione.
attori cantanti e scrittori
26/05/2024
verdure grigliate
26/05/2024
Informativa ai sensi della Direttiva 2009/136/CE: questo sito utilizza solo cookie tecnici necessari alla navigazione da parte dell'utente in assenza dei quali il sito non potrebbe funzionare correttamente.