INCENDI

Sequoia National Park, gli addetti creano un incendio controllato per prevenire....gli incendi: le foto

Il Sequoia National Park è uno dei veri tesori della Sierra Nevada, in California. Questo angolo di paradiso è però ogni anno minacciato dagli incendi, che sempre più devastano enormi zone di territorio. Si calcola che il parco sia stato distrutto per il 20% negli ultimi tre anni a causa del fuoco.I vigili del fuoco americani hanno dunque avviato un'azione mirata a diminuire il rischio d'incendi nella zona, usando paradossalmente il fuoco. 

Il fuoco prescritto è una tecnica utilizzata fin dalla metà del Novecento, con la quale vengono date alle fiamme alcune zone particolarmente infiammabili, come arbusti secchi per esempio, per evitare che un eventuale incendio si propaghi in maniera incontrollata. 

Questa tecnica è ormai largamente diffusa, ma serve una preparazione e un'esperienza enorme per metterla in pratica in sicurezza. Impressionanti le foto della foresta di sequoie, dove l'imponenza degli alberi rende tutto molto suggestivo e affascinante.

Getty Images
Sequoia National Park - Vigili del fuoco usano il fuoco prescritto per proteggere la foresta 
Un vigile del fuoco della Sequoia National Forest usa una torcia a goccia durante la combustione di cumuli prescritti vicino a giovani sequoie giganti.
Getty Images
Sequoia National Park - Vigili del fuoco usano il fuoco prescritto per proteggere la foresta 
Secondo il Servizio forestale, negli ultimi tre anni gli incendi hanno distrutto quasi il 20% di tutte le sequoie giganti a causa dell'accumulo di "combustibile pericoloso". In questa circostanza, combustibile è inteso come vegetazione pericolosa, quale arbusti secchi, zone molto ventose, ma anche legno e carcasse di animali. Questa operazione è ormai prassi consolidata nella preservazione forestale.
Getty Images
Sequoia National Park - Vigili del fuoco usano il fuoco prescritto per proteggere la foresta 
L'anno scorso il Servizio forestale ha avviato un'azione di emergenza per ridurre il pericolo causato dalla vegetazione secca in 12 boschetti di sequoie giganti nella Sequoia National Forest, compresa la combustione di cumuli prescritti per ridurre il rischio di incendi.
Getty Images
Sequoia National Park - Vigili del fuoco usano il fuoco prescritto per proteggere la foresta 
Il Sequoia National Park è stato istituito nel 1890 come secondo parco nazionale degli Stati Uniti, dopo il parco nazionale di Yellowstone. Si estende su una superficie di 1635,14 chilometri quadrati, e contiene al suo interno il monte Whitney (4421 metri sul livello del mare), il monte più alto degli Stati Uniti escludendo l'Alaska e le Hawaii. L'attrazione principale è la presenza dell'albero sequoia gigante, compreso il Generale Sherman, uno dei più grandi alberi della Terra.
Getty Images
Sequoia National Park - Vigili del fuoco usano il fuoco prescritto per proteggere la foresta 
Questi alberi massicci possono vivere per oltre 3000 anni e hanno un'altezza media che va dai 180 ai 250 piedi.
Getty Images
Sequoia National Park - Vigili del fuoco usano il fuoco prescritto per proteggere la foresta 
La tecnica del fuoco prescritto è stata utilizzata a partire dalla prima metà del XX secolo in diversi ambienti forestali, arbustivi, di savana e prateria del Nord America, Australasia, Asia e Africa. Dalla fine degli anni '70 del XX secolo, la tecnica viene adottata anche in Europa.
Getty Images
Sequoia National Park - Vigili del fuoco usano il fuoco prescritto per proteggere la foresta 
Il fuoco prescritto non si usa solamente per la prevenzione degli incendi. Altri suoi scopi sono la formazione dello stesso personale antincendio, la selezione di alcune particolari specie arboree che necessitano di essere preservate per scopi pastorale, e anche per la conservazione ecologica dell'habitat interessato.
notizie dei grandi attori di hollywood
22/04/2024
notizie dei grandi attori di hollywood
22/04/2024
Informativa ai sensi della Direttiva 2009/136/CE: questo sito utilizza solo cookie tecnici necessari alla navigazione da parte dell'utente in assenza dei quali il sito non potrebbe funzionare correttamente.